Home » Corsi Sicurezza sul Lavoro » Corso Antincendio Rischio Basso

Corso Antincendio Rischio Basso

Corso Antincendio Rischio Basso

Corso Antincendio Rischio Basso

Programma:Durata totale: 4 ore (2 ore di teoria + 2 ore di pratica)
  • L’incendio e la prevenzione (1 ora)
  • Principi e prodotti della combustione
  • Sostanze estinguenti
  • Effetti sull’uomo
  • Divieti e limitazioni di esercizio
  • Misure comportamentali
  • Protezione antincendio e procedure da adottare in caso di incendio (1 ora)
  • Principali misure di prevenzione e protezione
  • Evacuazione in caso di incendio
  • Chiamata ai soccorsi
  • Esercitazione pratiche (2 ore)
  • Modalità d’uso dell’estintore portatile (dimostrazione pratica o avvelandosi di sussidi audiovisivi)
  • Procedure di gestione dell’emergenza

ℹ Voglio avere più informazioni sul costo e le date:


Programa primo soccorso gruppo b-c

Durata: 4 ore

Corso di 4 ore (2 ore di teoria e 2 ore di pratica) utili per apprendere i principi generali di prevenzione incendi, procedure antincendio e relativo utilizzo delle attrezzature.

OBBLIGATORIO per tutti gli addetti nominati all’interno dell’attività a rischio incendio BASSO.

Corso Aggiornamento Antincendio Rischio Basso

Programa primo soccorso gruppo b-cIl corso di aggiornamento di 2 ore offre una panoramica sulle più significative evoluzioni e innovazioni in materia di prevenzione incendi e attraverso la prova pratica di spegnimento ripercorre le nozioni fondamentali per l’utilizzo corretto dell’attrezzatura. E’ possibile svolgere l’intero corso anche in modalità e-learning.

Lo svolgimento del corso presuppone il possesso dell’attestato al precedente corso base. La circolare del 23/02/2011 del dipartimento dei vigili del fuoco ricorda che è necessario provvedere ad aggiornamento con frequenza triennale.

Corso antincendio rischio basso: cosa dice la legge

corso antincendio rischio bassoIl  corso antincendio milano rischio basso è una delle novità che sono state perfezionate con il varo della Legge 81/2008.

Questo testo normativo ha dato una forma a tantissime regole relative alla sicurezza sul lavoro, troppo spesso messe in secondo piano o proprio non seguite dalle aziende, con ovvi rischi per l’incolumità dei lavoratori.

Nel novero degli aspetti che devono essere presi in considerazione quando si parla di sicurezza sul lavoro è presente anche la questione della prevenzione e della gestione degli incendi. La prima volta che in Italia una legge ha normato il tema, con specifiche relative alla formazione del personale aziendale, è stato nel 1998, con l’uscita del Decreto Ministeriale del 10 marzo.

Cosa è cambiato allora con l’entrata in vigore della Legge 81/2008? Questo testo, come sopra specificato, ha migliorato la situazione, portando nuovi obblighi a carico soprattutto del datore di lavoro. Questa figura, importantissima quando si parla di sicurezza, deve infatti garantire la formazione del personale aziendale, anche nell’ambito della gestione delle emergenze degli incendi e, ovviamente, della loro prevenzione.

Per capire meglio come funzionano le cose è utile specificare che, oltre che di corso antincendio rischio basso, si può parlare anche di corso antincendio rischio medio e rischio alto. Tutto dipende da come viene classificata l’azienda.

Qual’è la Durata esattamente in termini di ore ?

Per soffermarsi meglio sulle caratteristiche del corso antincendio rischio basso è bene iniziare ricordando che il percorso formativo in questione ha una durata di 4 ore e che si rivolge a tutti i dipendenti aziendali che svolgono il ruolo di addetti alle squadre antincendio, ovviamente nelle aziende classificate con un rischio basso.

L’iter formativo è caratterizzato dal focus sull’aspetto teorico e anche da una parte pratica finale. Per inquadrarne le caratteristiche in maniera completa bisogna ricordare anche che, nonostante il numero di ore contenuto, il materiale didattico è di alta qualità.

Qualche info sul Programma del corso

Ai discenti vengono infatti forniti dei documenti in pdf, usufruibili quindi anche da smartphone e tablet, contenenti tutte le specifiche teoriche relative alla gestione degli incendi. Ma cosa comprende di preciso il programma?

L’iter inizia con un modulo dedicato all’incendio e alla sua prevenzione. I discenti aspiranti addetti alle squadre antincendio in aziende a rischio basso vengono guidati alla scoperta dei principi dell’incendio e della combustione, con cenni teorici relativi alle sostanze estinguenti e al triangolo della combustione.

Il programma del corso addetto antincendio azienda a rischio basso– caratterizzato da contenuti usufruibili anche online – permette di avere un quadro teorico relativo anche agli effetti degli incendi sull’uomo e ai rischi generali per la salute.

Fondamentale è poi l’attenzione dedicata ai principi comportamentali che è bene mettere in atto per evitare gli incendi. Il secondo modulo del programma si concentra invece sulla protezione. Nel corso di questa unità didattica, che comincia a virare verso la pratica, i discenti imparano a gestire le attrezzature e gli impianti di estinzione, a chiamare i soccorsi, a governare al meglio i rapporti con i vigili del fuoco.

La terza parte del programma del corso addetto antincendio azienda a rischio basso è invece concentrata sulla questione pratica. Nello specifico si parla di presa visione dei regolamenti e delle modalità di funzionamento degli estintori portatili.

Alla fine del percorso in aula, che si sviluppa anche grazie alla somministrazione di sussidi audiovisivi e di documenti in ppt, i discenti effettuano un test e si vedono rilasciare l’attestato di frequenza. Come sopra specificato esistono delle sanzioni per i datori di lavoro che non adempiono agli obblighi in questione. Nello specifico si parla di pene pecuniarie comprese tra i 2.000 e i 4.000 euro a singolo lavoratore non formato. Da considerare è anche la possibilità di una pena detentiva compresa tra i quattro e gli otto mesi.