Rimedi per punture di Zanzare.Cosa fare con Gonfiore e Infezione(bambini)

Rimedi per punture di Zanzare. Cosa fare in caso di Gonfiore e Infezione a Bambini ?

Rimedi contro punture di  insetti zanzare, rimedi naturali !

 

Quando arriva l’estate arrivano anche insetti che pungono ! Non se ne può fare a meno..

Incominciano a ronzarti vicino all’orecchio quando dormi,  poi senza neanche accorgertene ti pungono e successivamente avverti un forte prurito che passa dopo tanti minuti..

Vediamo come grazie a delle cure naturali si possa guarire o anche alleviare il fastidio da prurito nel più breve tempo possibile.

Ecco i rimedi fai da te , ossia che puoi creare tu in casa tranquillamente ! Non hai bisogno di tanti ingredienti bensi di una piccola guida che adesso troverai qua sotto che spiegherà punto per punto come comportarti.

 

Visita la nostra pagina sul corso di pronto soccorso dove verranno spiegate in maniera più dettagliata concetti su come prevenire le punture da insetti ! Guarda le date del corso e chiedici informazioni 🙂

Più informazioni e Preventivo gratuito

Incominciamo a parlare del:

Dentifricio sulle punture di zanzara

Spalmate del dentifricio sopra la zona che vi irrita e vi da fastidio, aspettate 20 minuti prima di sciacquare tutto.

Avrete la sensazione di sollievo e scomparirà quasi del tutto il prurito provocato dalla puntura di insetto.

Cubo di ghiaccio per punture zanzare

Semplice e di vecchia data questo trucchetto !!! Vi permetterà di avere un sollievo istantaneo , molto veloce. Dovrete però preparare prima dei cubetti di ghiaccio nel freezer con dell’acqua dentro il recipiente a forma di cubetti.

Per evitare di non procurare un infezione dovrete avvolgere il cubo di ghiaccio dentro un fazzoletto cosicché i microbi resteranno alla larga !

 

Applicazione del Miele

Fra le varie qualità positive del miele c’è una in particolare che ci aiuta , possiede proprietà antibatteriche utili ad alleviare il prurito.

Guarire con il limone

Il limone è un vecchio metodo utilizzato fin dall’antichità per guarire i pruriti. Tagliate una fetta di limone sottile e posatela delicatamente sul punto interessato , dopo averla appoggiata strofinate il giusto per far si che il succo rimanga sulla pelle. 

Utilizzare la Cipolla

Come col limone c’è la cipolla ! Stesso procedimento solo che a differenza del limone la cipolla come ben sappiamo tutti odorerà un po’ , quindi prima di uscire di casa lavarsi per rimuovere la puzza di cipolla che si ha addosso.

Rimedio con Acqua e Sale

Prendete un bicchiere d’acqua e con un cucchiaino inseriteci del sale. Prendete adesso un pezzo di cotone e inseritelo nell’acqua cossichè poi , una volta inumidito potrete posarlo nell’area interessata per alleviare la sensazione di  pizzico .

 

 

 

9) Alleviare prurito con tanto di Aglio

Non è detto che sia vero però è stato constato che mangiare tanto aglio aiuti a tenere lontano questi insetti fastidiosi, non solo nutrirsi di aglio fa bene , ma anche spalmarselo un’ po addosso allontana la zanzara , dunque perchè non provare ? Nonostante l’odore sia molto fastidioso ne vale sicuramente la pena se volete utilizzare rimedi naturali.

 

 

10) Utilizzare Bicarbonato di sodio con acqua o miele

Il bicarbonato di sodio se messo in acqua e miscelato avrà come risultato una pasta da applicare addosso che permette di far scomparire il dolore , si può anche mescolarlo col miele come seconda opzione. Decidete voi in base a quello che avete.

Ogni rimedio e da provare per vedere quale funziona più per voi , è soggettivo.

 

 

13) Aloe Vera

L’aloe vera è utilizzata tantissimo in molti rimedi , scottature , bruciori , cicatrici ecc.. Dicono sia la pomata magica ! Ovviamente questo rimedio super efficace  dovete comprarlo in farmacia sotto forma di gel. Non ve ne pentirete , fa miracoli questa crema . In alternativa se avete una pianta di aloe potrete tagliare un pezzo di pianta e spalmarla sulla vostra zona punta.

 

Utilizzare la propria saliva

Se proprio non avete alcun di questi rimedi a disposizione allora usate questo . Leccate nella zona dove avvertite dolore con la vostra lingua la puntura . Non farà molto ma aiuterà.

Queste cure sono per gli amanti delle sostanza naturali , più avanti vedremo altri modi per curare il gonfiore e prurito

 

Come le zanzare succhiano il sangue

Tutti gli insetti di sesso femminile sono muniti di apparato boccale , quindi quando ci mordono sono femmina e non maschi , una curiosità che sapevano in pochi !!

Il sangue al suo interno ha degli elementi che servono alle zanzare femmina per svilupparsi e riprodursi. A differenza delle femmine i maschi non hanno l’apparato boccale di conseguenza si nutrono di sostanze esclusivamente vegeta

La femmina è munita di un ago molto appuntito che permette di penetrare la pelle dell’uomo molto velocemente , dopodiché molto semplicemente succhia tutto il sangue che deve succhiare , la leggerezza della zanzara non ci permette la maggior parte delle volte di intervenire per tempo schiacciandola.

Durante la fase di puntura succede la seguente cosa :
  • L’insetto inietta saliva + anestetico , il primo serve per riuscire a penetrare meglio nel vostro capillare mentre la seconda sostanza ha lo scopo di non procurarvi dolore durante la puntura.

La saliva e l’anestetico provocano in noi umani una reazione allergica sotto forma di prurito forte e gonfiore che conosciamo tutti.

Ecco perchè a volte ci sono zanzare che attaccano vere e proprie malattie all’uomo , ultimamente si sta parlando della zanzara zika o meglio del virus zika. Tutto avviene tramite la trasmissione della loro saliva. Se ciò accade dovrete recarvi il più velocemente al pronto soccorso, ecco a voi la foto della proboscide della zanzara :

 

Sei allergico alle zanzare ? Vediamo i sintomi e cure

Per riconoscere se si è allergici alle zanzare ci sono alcuni sintomi evidenti che adesso elencheremo .

In caso questi sintomi si evidenziano allora bisogna curarli con diverse cure, quella omeopatica potrebbe esserne una , altrimenti se non funziona ne vedremo delle altre alternative.

Gli sfoghi cutanei sono i primi sintomi dell’allergia alle zanzare. Vediamo una foto per riconoscere meglio cosa sia:

 

 

 

 

 

 

Questi sfoghi si formano in una area del corpo specifica e sono molto irritanti , quindi se si presentano è meglio curarli subito ! L’allergia è causata dalla sostanza anestetizzante (presente nella loro saliva) che la zanzara inietta quando succhia il sangue. 

Dopo 2 giorni lo sfogo raggiunge la massima estensione e se non si provvede può durare anche 1 settimana.

Un’altro sintomo dopo aver visto nell’immagine lo sfogo potrebbe essere la febbre e sensazione di non essere tanto in forma.

Uno studio americano ha constato che il 75% dei bambini soffre di questa allergia.

Ricapitoliamo i sintomi in maniera più schematica per comprendere meglio il tutto.

  • Bolle
  • Gonfiore (arti) e Lividi
  • Febbre e malessere.

 

Cos’è la sindrome di sindrome di Skeeter ?

Ci sono certe persone che soffrono della sindrome di Skeeter , è molto grave, si rischia la morte per questo è meglio capire cosa sia  e come curarsi.
Normalmente quando veniamo punti dalle zanzare una persona non avente questa sindrome si gratta e dopo un po’ di tempo il fastidio passa.
Non succede cosi invece per chi soffre di questa patologia. Ecco cosa succede :
  • mancanza di respiro
  • shock tossico 
  • asma
Si presenta uno di questi 3 disturbi molto gravi e pericolosi.
Il nostro corpo nel momento che viene punto reagisce “difendendosi” con una risposta immunologica cercando di eliminare la sostanza iniettata dall’insetto .

Una persona può non essere allergica a tutte le 16 specie di zanzare bensi solo ad alcune , quindi nel caso venga punto da una zanzara che è innocua per il proprio corpo non succede nulla.

Si consiglia di andare in farmacia e prendere un antistaminico contro le zanzare chiedendo al farmacista !
Ovviamente la soluzione migliore per non farsi pungere è quella di spruzzarsi addosso dello spray anti zanzare a maggior ragione se si è allergici.
Oppure comprare uno zampirone  che le allontana tutte , molto efficace anche questa soluzione, per un po’ di ore sarete protetti !
Si può comprare anche delle zanzariere che permettono di far entrare aria fresca in casa vostra e allo stesso tempo bloccare gli insetti che entrano ,  a mio parere rimane la miglior opzione che si possa fare , la comodità delle zanzariere è davvero elevata , sono installate su un binario scorrevole e si possono aprire e chiudere a proprio piacimento quando si vuole , esistono due tipi , quelle con l’apertura dal basso e anche quella con l’apertura dall’alto quindi sta a voi la scelta..
Se invece vi trovate fuori casa allora si che dovete comprare al supermercato o in farmacia un buon repellente , anche spendendo qualche euro in più potrete poi essere più protetti.

Assicuratevi di coprire tutte le vostre aree del corpo per far si che nessuna area rimanga scoperta.

Vediamo alcuni consigli sul “cosa non fare “

  • Quando avvertiamo una sensazione di prurito la prima cosa che ci viene in mente è quella di grattarsi , inizialmente va benissimo solo che poi il dolore incomincia ad aumentare , per questo è consigliabile procurarsi una crema che allevia il dolore e non permettere che si formi un gonfiore eccessivo. 
  • Quando ci vestiamo dobbiamo fare attenzione a una cosa , il colore dei vestiti che indossiamo in quanto , sembrerà strano ma le zanzare si suppone siano attirate dai colori scuri e dal colore nello specifico rosso. Stando attenti a questa  caratteristica sui vestiti minimizzerete la probabilità che vi pungano.
  • Non aprire le finestre di notte se non siete muniti di zanzariere, altrimenti potrebbero entrare tantissime zanzare !
  • Non usate ammoniaca come rimedio alla puntura sulla zona irritata , potresti procurarti un ustione di primo grado e scottarti , davvero proibito.
  • State attenti di non essere allergici o ipersensibili ai prodotti in commercio per quanto riguarda i repellenti , alcuni tipi di pelle potrebbero essere sensibili alle sostanze contenute in esso.