Obblighi RSPP: ecco cosa sapere | Labor e Sistemi ®

Obblighi RSPP: ecco cosa sapere

RSPP obblighi e compiti del dlgs 81/08

Il RSPP – responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione – è una figura istituita con il varo della Legge 81/2008, che ha rivoluzionato il modo di vivere la sicurezza in azienda, rendendola maggiormente regolamentata dal punto di vista del numero delle figure e dei loro compiti. Il RSPP ha specifici obblighi. Quali sono gli obblighi del RSPP? Il Testo Unico sopra descritto è il punto di riferimento principale per sapere qualcosa in merito. Per quanto riguarda gli obblighi specifici di questa figura – che può essere anche il datore di lavoro – si può ricordare l’individuazione dei fattori di rischio all’interno di un determinato contesto aziendale, la valutazione dei rischi, il controllo della salubrità di un determinato ambiente di lavoro.

Più informazioni e Preventivo gratuito

Tra gli obblighi rspp rientra anche il fatto d’individuare ed elaborare quelle misure preventive necessarie a scongiurare i rischi di situazioni di urgenza o emergenza all’interno di un determinato contesto lavorativo. Il responsabile del servizio di prevenzione e protezione, inoltre, deve elaborare piani di prevenzione per le diverse attività che si svolgono in azienda e proporre programmi di formazione, ovviamente inerenti la sicurezza, per dipendenti e personale che ha a che fare in vari modi con la realtà aziendale.

Come già specificato, esistono casi in cui il datore di lavoro può svolgere il ruolo di RSPP. Tra gli obblighi non delegabili del datore di lavoro – che può fare il RSPP nelle aziende che hanno fino a cinque dipendenti – vi è prima di tutto la formazione e l’aggiornamento a cadenza quinquennale.

Un altro obbligo fondamentale per il datore di lavoro RSPP riguarda il fatto d’informare il RLS – Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza – in merito alla sua presa d’incarico. A parte queste peculiarità si può dire che gli obblighi del RSPP datore di lavoro non siano diversi da quelli che spettano a qualsiasi RSPP interno.

Anche la convocazione della riunione periodica fa parte dei compiti del RSPP datore di lavoro. La suddetta va indetta almeno una volta all’anno, ed è obbligatoria in tutte le realtà aziendali che hanno almeno 15 dipendenti.

All’interno di questa riunione è obbligatorio trattare alcuni argomenti, come esempio la struttura del Documento di Valutazione dei Rischi, che deve essere aggiornato periodicamente per scongiurare problemi relativi a emergenze e urgenze in azienda, l’andamento delle malattie professionali all’interno della struttura aziendale, le specifiche relative ai dispositivi di protezione personale.

Nel corso della suddetta riunione si discute anche di codici dei codici di comportamento più utili da adottare per evitare emergenze od urgenze nel corso dell’orario di lavoro.

Quando è obbligatoria la dell’ nomina rspp?

Nomina RSPP: ecco cosa sapere

Quando è obbligatorio l’ rspp esterno?

RSPP esterno: tutte le informazioni

 

 

Quando è obbligatorio nominare il medico competente?

Ruoli e compiti del Medico Competente!

Obbligo formazione rspp

Un discorso a parte deve essere fatto per quanto riguarda il caso degli obblighi RSPP scuola. Per quale motivo? Perché gli edifici scolastici sono un caso estremamente delicato, in quanto ospitano anche dei minori. Per quanto riguarda gli obblighi del RSPP che opera all’interno degli edifici scolastici bisogna fare riferimento al Testo Unico del 2008.

Da tenere presente è però il fatto che il dirigente scolastico ha la facoltà di specificarli ed, eventualmente, di modificarli anno dopo anno, sulla base della specifica situazione dell’istituzione scolastica da lui diretta.