Morte di overdose , droghe come la cocaina e l’eroina ! Significato

Effetti  di Overdose da Eroina

L’eroina è una tipologia di droga che provoca una forte dipendenza, rendendo gli assuntori praticamente schiavi in quanto, agendo immediatamente sul sistema nervoso, porta ad uno scompenso nell’organismo che tende a richiederne dosi sempre maggiori.

A differenza di altre droghe, l’eroina viene utilizzata per dimenticare ed estraniarsi dal presente, infatti, non appena assunta provoca alienazione ed allucinazioni.

Durante gli anni ’70, molti giovani consumavano tale droga in quanto permetteva loro di eliminare in un colpo solo preoccupazioni e brutti pensieri, vivendo in uno stato catatonico foriero di serenità.

Trattandosi di un eccipiente che comporta una forte dipendenza, l’eroina è fortemente debilitante per il fisico, provocando debolezza, inappetenza, pallore e scarsa energia.

L’assunzione può avvenire mediante iniezione endovena, mediante una siringa, oppure fumata con un apposito cannello in vetro o acciaio.

Pupille a spillo

Quando si sniffa l’eroina come effetto si possono avere dei cambiamenti fisiologici , uno di questi sono le pupille a spillo . Ecco un’immagine che permette di capire com’è una pupilla a spillo (sono piccole e dilatate):

Ecco un bel segnale evidente di un eroinomane.

 

Morte per Overdose da eroina

L’eroina è una sostanza che comporta una assuefazione quasi istantanea, l’organismo viene inebriato da tale componente chimica perchè provoca un annebbiamento dei pensieri e una sorta di visione sospesa della vita e delle cose.

Coloro che prendono abitualmente questa droga non fanno nient’altro nella vita, l’unico scopo è quello di farsi, attendere gli effetti e trovare nuovamente altre dosi in una sorta di percorso infinito verso il nulla.

Mentre per alcune droghe, in particolare quelle sintetiche, chi le assume desidera aumentare le proprie prestazioni fisiche, di memoria e di lavoro, come se si trattasse di un doping che consente di adempiere perfettamente ad ogni impegno senza fatica, con l’eroina ci si trova invece sul piano opposto, ossia chi la prende si perde nella completa inattività.

L’overdose da eroina comporta degli effetti lunghi che sfociano nello stato vegetativo.

La respirazione diventa lentissima, il cuore quasi smette di battere, ogni ricordo viene offuscato e il coma è lo stadio finale prima di spirare.

Overdose da cocainaAssuefazione da droga e farmaci

L’assuefazione da droga rappresenta una sorta di stato di dipendenza perpetuo ad una sostanza chimica.

Coloro che consumano abitualmente stupefacenti introducono nel loro corpo dei veleni che, con il passare del tempo, vengono metabolizzati ed assorbiti quasi completamente, spingendo a ricercare dosi via via più grandi.

La dipendenza si evidenzia sin dai primi giorni e, in mancanza, provoca sudorazione eccessiva, palpitazione, senso di ansia e scompensi di ogni genere.

Non tutti subiscono la medesima assuefazione da droga, alcuni presentano una resistenza più ampia, perchè probabilmente il fisico si mostra maggiormente resistente, altri invece vengono colpiti sin da subito, altri ancora alternano momenti di benessere a momenti di assoluta prostrazione fisica e psicologica.

La droga interviene non solamente sul corpo ma, soprattutto, sulla psiche, provocando una schiavitù inconscia di cui è estremamente difficile liberarsi.

Infatti, chi desidera uscire da questo tunnel deve affrontare un lungo periodo di disintossicazione.

 

Overdose sintomiCome si muore di overdose

La morte di overdose avviene a seguito di un consumo spropositato di sostanze stupefacenti.

Alcuni esperti sostengono che per gli assuntori abituali di droga l’overdose è quasi impossibile in quanto sono ben consci delle modalità con cui introdurla e non rischiano certamente di morire.

In sostanza, si tende ad affermare che, la piena conoscenza della droga, porta ad assumerla nella giusta dose, non eccedendo nè in un senso nè nell’altro, quasi come se si trattasse di un farmaco usato per guarire una malattia.

Ovviamente tali tesi non trovano riscontro nella comunità scientifica ma vengono evidenziate solamente tra coloro che usano la droga per affrontare con slancio tutti gli impegni quotidiani e non riescono a farne a meno.

La morte per overdose può avvenire in due modi: repentinamente o lentamente.

Repentinamente con un colpo di calore che innalza la temperatura corporea e comporta l’immediato arresto cardiaco; lentamente con un progressivo rilascio delle funzioni vitali e una morte quasi nel sonno che non provoca spasmi nè dolori, passando dallo stato vegetativo all’encefalogramma piatto.

 

Overdose da cocaina

La cocaina è la droga moderna, di coloro che vogliono stare sempre attivi, non perdere mai un appuntamento, la sostanza per essere sempre costantemente vincenti.

Non stupisce infatti che consumano questa droga anche gli insospettabili, non i ragazzotti senza prospettiva di vita ma, al contrario, i manager, gli imprenditori, gli artisti e ogni altra personalità importante che desidera essere più attiva e più forte.

La cocaina fa concentrare, diminuisce ed elimina totalmente la stanchezza, fa sentire invincibile anche a livello intimo e sessuale, insomma è un vero e proprio toccasana per coloro che vogliono una spinta in più nella vita.

Si assume mediante aspirazione dal naso, dunque non sono necessarie siringhe o accessori particolari, ha un costo molto alto e, spesso, se tagliata con altri materiali, rischia di essere dannosa per la salute.

L’overdose da cocaina comporta un esplosione a livello cardiaco che fa palpitare velocemente il cuore con una immediata sensazione di svenimento e sudorazione.

Il coma può precedere la morte ma, con i giusti soccorsi, è possibile evitare il peggio.

Overdose sintomi

L’overdose da droga consiste in un’assunzione di sostanze stupefacenti molto più alta rispetto a quella normalmente tollerata dal corpo che, se non trattata immediatamente, porta rapidamente alla morte.

Poichè non esiste in linea teorica una definizione precisa della quantità di droga che ogni organismo può assumere e tollerare, accade spesso che, con l’idea di implementarne gli effetti, l’assuntore ne prenda una dose molto alta.

In tale evenienza gli effetti sono tragici perchè vi è un istantaneo svenimento con perdita di conoscenza, il cuore batte sempre più lentamente e le funzioni vitali prendono un ritmo blando.

Più informazioni e Preventivo gratuito

Il primo soccorso deve avvenire obbligatoriamente da parte di personale specializzato, con un’ambulanza dotata di sistema defibrillatorio per impedire la cessazione delle attività cardiache.

Il tutto deve svolgersi con estrema celerità in quanto anche pochi minuti possono compromettere definitivamente la sopravvivenza del paziente.

Di overdose si può sopravvivere ma, purtroppo, spesso si tende a morire perchè la droga accompagna inesorabilmente verso un cammino senza ritorno.

Occorre intervenire in maniera repentina, chiamare il medico o il 118 che somministra un farmaco anti overdose per salvare il paziente, non bisogna avere esitazione ma agire subito.