Fuga di gas, Perdita e Odore di Gas Metano in casa !

Incominciamo dalle basi teoriche che il nostro corso di pronto soccorso a milano spiega. La maggior parte delle tipologie di gas sono mescolati con una sostanza che ha il compito di risultare pungente nel momento in cui noi la respiriamo.

Questo perchè ? Lo spiego subito. Per questioni di sicurezza riguardante la fuga di gas (altamente pericolosa) !

Nel caso ci sia una fuori uscita di gas senza che noi ce ne accorgessimo grazie a questo metodo rileviamo subito una perdita di gas , cosicché possiamo velocemente intervenire per non rischiare una forte esplosione.

Come riconoscere una fuga di gas e come comportarsi.

Per prima cosa , come abbiamo detto qua sopra potreste sentire un odorino strano. Dunque eseguite queste operazioni in ordine corretto.

  1. Trovate la fonte della fuoriuscita o fuga di gas , solitamente può accadere che si spengano i fornelli senza che voi vi accorgiate quindi procedere in questo caso con la chiusura dei rubinetti del gas in cucina o anche chiamato interruttore. Se invece possedete una bombola a metano in casa , spegnete quella.
  2.  Fate anche un controllo per quanto riguarda il tubo che collega l’impianto dei fornelli con la bombola GPL. Osservate che sia collegata bene e non ci siano perdite. Se invece è bucato allora sostituirlo con uno nuovo. Si tratta di operazioni delicate quindi se non siete capaci chiamate un tecnico specializzato.
  3. Lasciare invariato il contatore del gas. Non toccatelo.

Perdita e Odore di gas metano in casa

Ecco come intervenire se avviene una perdita di gas o sentite una puzza anomala:

  • prevenzione e perdita chi chiamareChiudere il rubinetto del gas metano che si trova sul contatore.
  • Aprire tutte le finestre per far si che ci sia un ricircolo dell’aria ed evitare che prendi fuoco tutto l’appartamento.
  • Se per puro caso avete accese sigarette , forni , fornelli o qualsiasi altra fonte che emani calore , spegnetela.
  • Se invece la situazione è più grave e vi accorgete che all’interno dell’appartamento c’è una persona priva di conoscenza allora dovrete trasportarla fuori e metterla in una posizione di sicurezza, potete assicurarvi in questo articolo qua [respirazione artificiale e posizione di sicurezza]. In caso non respiri seguire sempre la procedura nell’articolo linkato.
  • Chiamate i soccorsi se la persona sta male oppure telefonate al numero del vostro fornitore di gas che risponde 24h su 24 per qualsiasi emergenza spiegando bene la situazione.

Cosa fare nel caso si respira questa sostanza ?

Ovviamente è consigliabile studiarsi molto velocemente l’impianto che avete in casa vostra, mi spiego meglio , ci sono diversi impianti di erogazione del gas , adesso spiegheremo con una breve guida quelli più utilizzati.

  • bombola impianto gplImpianti a GPL

Come ti arriva ? Praticamente questo impianto è utilizzato maggiormente in campagna o addirittura in camper quando si è in gita, praticamente ci sono delle bombole di gpl o anche chiamato serbatoio che viene posizionato fuori esternamente dal luogo da dove si risiede e collegato tramite dei tubi sotto terra. Esistono anche tubi che collegano queste bombole a interi condomini.

Dobbiamo sapere che il gpl è una sostanza più pesante rispetto l’aria (o2) di conseguenza andrà verso il basso. A differenza del gas metano che salendo verso l’altro si disperde nell’aria perchè appunto risulta essere più leggero.

  • interruttore gas cucinaImpianti a metano

Si utilizzano maggiormente nelle cucine di abitazioni per fornelli, o anche per il riscaldamento della casa. Molto usato in città e il trasporto avviene grazie a una lunga e sotterranea rete che si trova sotto le strade della città è pubblica ed è collegata con ogni contatore di ogni cittadino.

Queste nozioni sono abbastanza generali ma fondamentali verranno approfondite in maniera più dettagliata nel nostro corso dal vivo che teniamo periodicamente in aula. Schiacciando qua sotto potrete accedere a tutte le informazioni riguardanti il corso e anche vedere le date per prenotare in caso vi serva il diploma di primo soccorso.

Più informazioni e Preventivo gratuito

 

Prevenzione e Segnalazione fughe di gas a milano

E’ consigliabile far eseguire un controllo periodico alla caldaia  da un tecnico specializzato , la normativa da regolamento prevede che sia obbligatorio questa verifica saltuariamente.

In secondo luogo è preferibile posizionare la caldaia in una stanza dove ci sia molto ricircolo d’aria cosi in caso di perdita si rischia meno la saturazione dell’atmosfera.

La canna fumaria non deve essere la stessa per poi essere utilizzata per più impianti questo causerebbe un ritorno nella abitazione da un’altra fenditura e come ben sappiamo il monossido di carbonio essendo incolore e inodore potrebbe causare la morte.

Qgni 5 a anni è obbligatorio sostituire la canna ( e quindi fare manutenzione) che va dai fornelli della cucina alla bombola o contatore.

Se andate in vacanza o non siete presenti in casa per svariati giorni cosa vi costa chiudere il contatore o la bombola con la manopola ? è un operazione di una facilità estrema che vi assicura maggiore sicurezza quando non siete presenti in casa.

 

Ricerche dei sintomi all’esterno vicino al contatore del gas

Se non è grave l’entità del danno causato , si può fare una prova per verificare se il danno è grosso oppure piccolo. C’è uno piccolo stratagemma per verificare, ecco la procedura.

  • Munitevi di sapone liquido , qualsiasi tipo va benissimo dallo shampoo al gel liquido.
  • Diluirlo in acqua (non troppo) e con uno straccio insaponare il tubo del contatore.
  • Se si verrà a formare una bolla di sapone vicino al tubo allora si tratta di una perdita proprio nel punto di formazione della bolla. Quindi siete già a un buon punto dell’indagine per capire poi dove poter intervenire o anche segnalare questo guasto all’operatore che verrà a sistemarvi l’impianto per velocizzare il processo.

 

Chi chiamare ? Vediamo il numero verde del pronto intervento eni

Pronto intervento eniSe siete clienti eni dovrete utilizzare il numero più usato ossia 800 900 700 che rappresenta l’utenza privata , cittadini e chi è in possesso di un’impresa, potrete raccontargli il fatto/emergenza che vi è accaduto. Il numero oltre ad essere gratuito è libero tutto il giorno e tutta la notte a disposizione per voi.

In caso di necessità vi manderanno dei operatori del pronto intervento specializzati nella risoluzioni di problemi di questo tipo.

 

Per saperne di più sui corsi chiamateci al numero nella sezione contatti del sito.

Grazie e buona navigazione 🙂