Coordinatore della sicurezza: tutte le informazioni su questa..

Chi è il coordinatore della sicurezza? Un professionista che svolge un ruolo essenziale quando si parla di sicurezza sul lavoro e, in particolare, dell’aderenza alle norme di sicurezza sul lavoro in fase di progettazione ed esecuzione operativa di cantieri fissi e mobili.

La figura del C.D.S è una sorta di punto di riferimento intermedio tra committenti e progettisti. Questo ruolo può essere ricoperto da due professionisti diversi: il coordinatore per la sicurezza in fase di progettazione e il coordinatore per la tutela in fase di esecuzione.

 

Quando nasce la figura del coordinatore per la sicurezza?

La figura del coordinatore della sicurezza ha tre principali riferimenti normativi nell’ordinamento italiano. Si tratta per la precisione del Decreto Legislativo 626/94, del Decreto legislativo 494/96 e della Legge 81/2008, ancora oggi il principale punto di riferimento quando si parla di sicurezze sul lavoro e di definizione dei compiti delle figure che devono occuparsene.

 

Coordinatore per la sicurezza in fase di progettazione

Secondo quanto specificato nel testo della Legge 81/2008, il C.D.S in fase di progettazione ha i seguenti compiti:coordinatore della sicurezza

  • Redazione di un piano di sicurezza e coordinamento
  • Predisposizione di un fascicolo che deve essere adattato alle caratteristiche dell’opera, con la specificazione di tutte le informazioni utili ai fini della protezione dei lavoratori e della prevenzione dei rischi
  • Verifica del fatto che le imprese esecutrici applichino le specifiche del piano

Questi sono, a grandi linee, i compiti del coordinatore dela sicurezza, che ha l’obbligo di sospendere i lavori nel caso in cui dovesse riscontrare delle irregolarità relative ai punti sopra riportati.

 

Requisiti

Quali sono i requisiti necessari per ricoprire il ruolo di C.D.S nei cantieri? Secondo quanto specificato nel testo del decreto legislativo 494/96, per ricoprire il suddetto ruolo è necessario essere in possesso di titoli di studio come il diploma di laurea in ingegneria, scienze dell’architettura, scienze agrarie, scienze forestali.

Equivalente ai suddetti titoli è l’attestazione da parte del proprio datore di lavoro di un periodo di lavoro di almeno un anno nel settore dell’edilizia e delle costruzioni.

 

Il coordinatore della sicurezza deve soddisfare questi requisti di formazione base, oltre ad aver frequentato un corso per acquisire tutte le conoscenze teoriche e pratiche utili allo svolgimento dei suoi compiti.

Il percorso formativo in questione, che prevede un aggiornamento ogni 5 anni, è strutturato in moduli e tocca argomenti che vanno dalla legislazione di base relativa alla tutela sul lavoro, anomina del coordinatore della sicurezza quella specifica inerente la salute e la tutela sui cantieri temporanei e mobili.

Il modulo dedicato al primo soccorso presenta invece argomenti come le malattie professionali, la questione della protezione dal rischio elettrico, i rischi chimici e quelli connessi ai processi di montaggio e smontaggio.

 

In fase di progettazione il C.D.S deve essere nominato dal responsabile dei lavori, a sua volta designato dal committente (questo secondo norma di legge). Le tariffe relative al lavoro del coordinatore  variano a seconda delle tabelle previste dagli ordini professionali di Regione in Regione.

Altri corsi su rspp milano