Aggiornamento RSPP datore di lavoro

AGGIORNAMENTO RSPP DATORE DI LAVORO - RISCHIO BASSO

Rischio: BASSO
Durata: 6 ore
Luogo: Milano
Prezzo: chiedere
Rilascio Attestato

Informazioni

Aggiornamento quinquennale di 6 ore per Datori di Lavoro che svolgono il ruolo di RSPP in attività classificate come rischio BASSO. La partecipazione al corso presuppone il possesso dell’attestato del precedente corso base.

Vuoi Sapere informazioni sulle Date , Prezzi dei Corsi ?

AGGIORNAMENTO RSPP DATORE DI LAVORO - RISCHIO MEDIO

Durata: 10 ore
Luogo Milano

Informazioni

Aggiornamento quinquennale di 10 ore per Datori di Lavoro che svolgono il ruolo di RSPP in attività classificate come rischio MEDIO. La partecipazione al corso presuppone il possesso dell’attestato del precedente corso base.

Vuoi Sapere informazioni sulle Date , Prezzi dei Corsi ?

AGGIORNAMENTO RSPP DATORE DI LAVORO - RISCHIO ALTO

Durata: 14 ore
Luogo Milano

Informazioni

Aggiornamento quinquennale di 14 ore per Datori di Lavoro che svolgono il ruolo di RSPP in attività classificate come rischio ALTO. La partecipazione al corso presuppone il possesso dell’attestato del precedente corso base.

Vuoi Sapere informazioni sulle Date , Prezzi dei Corsi ?

OGNI QUANTO ?

L’aggiornamento RSPP datore di lavoro è uno degli obblighi che devono essere rispettati dalle aziende che vogliono adeguarsi al Testo Unico sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, che ha cambiato radicalmente il modo di approcciarsi alle situazioni di urgenza ed emergenza. La legge 81/2008 ha infatti cambiato radicalmente il modo di intendere la gestione della sicurezza in generale e quella delle emergenze e delle urgenze in particolare, portando alla creazione di figure come il RSPP.

Di chi si tratta? Iniziamo a sciogliere l’acronimo, che parla di Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione. Ciò ci aiuta a capire che il RSPP – che può essere anche un professionista esterno – è una delle figure più importanti nell’ambito della gestione della sicurezza aziendale in quanto, come dice il nome stesso, si impegna a progettare interventi di prevenzione e protezione assieme al datore di lavoro, al medico competente e ad altri soggetti che, a livelli diversi, operano per garantire ai lavoratori che vivono ogni giorno nei locali di una determinata azienda un livello di sicurezza ottimale in situazioni ordinarie ma anche in caso di urgenza ed emergenza, ovviamente senza dare spazio a soccorsi professionali, la cui gestione spetta ai medici e ai paramedici.

Più informazioni e Preventivo gratuito

Cuore pulsante del lavoro del RSPP è la redazione del Documento di Valutazione dei Rischi, che deve essere aggiornato sulla base dei cambiamenti che coinvolgono i luoghi aziendali. Alla luce di questo aspetto è bene ricordare che tra i compiti del RSPP rientra pure il fatto di stabilire uno scadenziario degli aggiornamenti da registrare nel documento sulla base delle novità che coinvolgono i luoghi aziendali, oltre che di verificare la congruenza delle polizze assicurative RCT RCO.

Il RSPP può essere sia un lavoratore, sia il datore di lavoro, sia un professionista esterno che deve avere, su giudizio del/dei  datori di lavoro e dei formatori, le competenze adatte alla situazione aziendali. In generale, il titolo di studio minimo per ricoprire il ruolo di RSPP è il diploma e chi possiede una laurea in discipline come ingegneria o architettura ha modo di seguire un percorso formativo ridotto.

 

corsi-aggiornamento-rspp

 

Prima di entrare nel dettaglio della questione dell’aggiornamento RSPP datore di lavoro è bene andare alla base e capire in quali casi il ruolo del RSPP può essere svolto dal datore di lavoro o dal proprietario di una realtà aziendale. Ecco le situazioni che prevedono questa possibilità:

  • Aziende attive nel comparto artigiano e industriale e con un numero massimo di dipendenti pari a 30
  • Aziende attive nel campo agricolo o zootecnico e con un numero massimo di dipendenti pari a 10
  • Aziende attive nel campo ittico con un numero massimo di dipendenti pari a 20
  • Aziende attive in altri settori con un numero massimo di dipendenti pari a 200

Nei casi in cui si verifica la sussistenza di questi criteri, il datore di lavoro ha modo di ricoprire il ruolo di RSPP, a fronte della frequentazione, comprovata da attestato, di un corso di formazione compreso tra le 12 e le 48 ore, e dell’impegno all’aggiornamento periodico.

L’attestato è fondamentale in quanto certifica che il RSPP, che svolge compiti di natura consultiva e propositiva, sia in possesso di tutte quelle conoscenze tecniche sufficienti a entrare nel vivo dei cambiamenti che con il tempo coinvolgono i luoghi aziendali, e che devono essere analizzati e gestiti se si punta a prevenire i rischi di qualsiasi tipo.

In tutto questo è infatti necessaria la capacità di elaborare dati, che risulta fondamentale per mettere a punto, assieme al medico competente e ad altre figure, le indicazioni pratiche di prevenzione e gestione dei rischi per chi lavora ogni giorno nell’azienda.

Come già ricordato, sulla base del decreto legislativo 81/08, è obbligatorio non solo il corso di formazione, ma anche un aggiornamento periodico, la cui durata varia a seconda del livello di rischio dell’azienda e, quindi, dell’effettiva pericolosità di eventuali situazioni di urgenza ed emergenza.

Il corso aggiornamento RSPP datore di lavoro, come tutti gli altri percorsi formativi previsti dal Testo Unico, permette di avvalersi della FAD. Aprire un breve capitolo in merito è molto importante se si ha intenzione di gestire meglio le conoscenze in merito ai corsi di sicurezza sul lavoro, che si contraddistinguono appunto anche per un’attenzione alle esigenze professionali dei frequentanti, che hanno modo di seguire il programma anche a distanza, registrandosi sui portali di e-learning e ricevendo tutto il materiale didattico utile al caso.

Data questa doverosa premessa entriamo nel vivo delle caratteristiche del corso di aggiornamento per RSPP datore di lavoro, con uno schema che può aiutare a capire qualcosa di più in merito.

  • Corso di aggiornamento D.D.L rischio basso: questo percorso formativo per RSPP datori di lavoro dura sei ore e coinvolge i Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione di aziende che vanno dagli alberghi, alle attività artigianali, alle attività legate al commercio all’ingrosso, agli organismi territoriali e alle associazioni creative.
  • Corso di aggiornamento rischio medio: questo percorso formativo per RSPP datori di lavoro ha una durata corso  complessiva di dieci ore. In questo caso, chiaramente, vengono coinvolti i Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione di aziende molto diverse, che comprendono realtà attive nel campo dell’agricoltura, della pesca, del magazzinaggio, dei trasporti. Nel novero delle aziende a rischio medio sono comprese pure le sedi della pubblica amministrazione e i luoghi d’istruzione.
  • Corso di aggiornamento rischio alto: questo percorso formativo per RSPP datori di lavoro ha una durata corso complessiva di quattordici ore e coinvolge i Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione di aziende come le industrie alimentari, le realtà impegnate in attività estrattive in campo mineralogico, ma anche nella fabbricazione di macchine e apparecchi elettrici.

A grandi linee, il programma del corso di aggiornamento del datori di lavoro RSPP a rischio basso, medio e alto, che ha comunque già frequentato uno specifico percorso di formazione, prevede aggiornamenti sulla normativa in materia di sicurezza, informazioni riguardanti le nozioni tecnico organizzative e specifiche in ambito di tecnica di comunicazione.

Teniamo anche il corso riguardante i corsi rspp milano

Aggiornamento modulo B RSPP

 

Sulla base del testo dell’accordo Stato-Regioni del 2006, precedente rispetto alla pubblicazione del Testo Unico, la gestione dei corsi di aggiornamento RSPP datore di lavoro deve basarsi anche sui macrosettori ateco, ossia una classificazione ufficiale delle aziende sulla base del settore commerciale in cui operano e utile anche in sede di apertura dell’attività. Per capire come gestire la questione dell’aggiornamento RSPP modulo B e il suo rapporto con i macrosettori ateco possiamo fare riferimento al seguente schema:

  • RSPP dei macrosettori Ateco 3, 4, 5 e 7: 60 ore
  • RSPP dei macrosettori Ateco 1, 2, 6, 8 e 9: 40 ore
  • RSPP di più macrosettori Ateco: 100 ore
  • ASPP tutti i macrosettori Ateco: 28 ore

 

Programma aggiornamento RSPP: ecco tutte le informazioni

 

Ora possiamo entrare nel vivo del programma aggiornamento RSPP modulo B, specificando che, come già ricordato in precedenza, il suddetto percorso formativo si articola tenendo conto di argomenti che partono dall’evoluzione della gestione dei rischi sul luogo di lavoro (ovviamente dal punto di vista prettamente normativo) e arrivano alle novità portate nel campo della gestione della sicurezza sul lavoro dal varo della Legge 81/2008 e dal nuovo accordo Stato-Regioni del 2011.

Ovviamente il programma prevede anche la possibilità, a seconda della classificazione ateco dell’azienda, di entrare nel vivo di tematiche come il rischio elettrico, la prevenzione degli incendi, la prevenzione dell’assunzione di alcol e droghe da parte dei dipendenti (i rischi legati allo stress e al crollo psicologico dei dipendenti sono considerati fondamentali per chi gestisce la sicurezza su un determinato luogo di lavoro e deve tenere conto del benessere complessivo di chi vi lavora).

E-learning: quali informazioni per gli RSPP?

 

Come già ricordato, il corso di aggiornamento RSPP può essere effettuato anche a distanza, il che rappresenta una validissima alternativa per tutti quei lavoratori che hanno esigenze specifiche da conciliare con la gestione della sicurezza in azienda, considerata fondamentale e necessaria per lavorare in maniera serena a lungo termine.

I corsi RSPP datori di lavoro e gli aggiornamenti periodici vengono somministrati anche da realtà formative che si occupano di gestire corsi sulla sicurezza direttamente online, dando modo ai frequentanti di procedere all’acquisto e al download del materiale didattico.

Questi corsi rispettano le ultime novità normative e consentono a chi lavora in un’azienda classificata in un determinato settore Ateco di trovare il percorso formativo più adatto alle proprie esigenze e, dopo essersi documentato a livello teorico, di verificare le conoscenze acquisite tramite test a risposta multipla o a risposta unica. Ai fini del conseguimento dell’attestato è necessario lo svolgimento di un percorso di verifica dell’apprendimento in presenza.

 

Concludiamo ricordano che, se si opta per un percorso formativo non a distanza, è consigliabile sceglier una realtà che effettua un sopralluogo non appena ricevuto l’incarico. Solo avendo le idee chiare in merito alle caratteristiche degli ambienti aziendali è infatti possibile mettere a punto un percorso formativo ad hoc che preveda sia le sessioni ordinarie, sia quelle di aggiornamento realizzate e gestite sulla base di un contesto conosciuto concretamente.

Vuoi Sapere informazioni sulle Date , Prezzi dei Corsi ?